Al via l’Accademy di Microsoft per formazione aziendale nelle imprese

Prende il via nel Triveneto l’Academy di Microsoft per offrire ad aziende e professionisti opportunità di formazione su Dati e Intelligenza artificiale.

epa07133372 Exterior view on the renewed office of Microsoft Netherlands, in Schiphol, the Netherlands, 31 October 2018. EPA/BAS CZERWINSKI

epa07133372 Exterior view on the renewed office of Microsoft Netherlands, in Schiphol, the Netherlands, 31 October 2018. EPA/BAS CZERWINSKI

Prende il via nel Triveneto l’Academy di Microsoft per offrire ad aziende e professionisti opportunità di formazione su Dati e Intelligenza artificiale. Il progetto, presentato ad un incontro sull’Industry 4.0 presso il Microsoft Technology Center di Milano, è stato realizzato insieme al partner beanTech, l’azienda It grazie alla quale il colosso informatico ha anche dato vita a quella che si può definire “la valle della manifattura 4.0” nel Nord Est Italia. L’Academy prevede workshop e sessioni di approfondimento con gli esperti di Microsoft e di beanTech, sia online che presso la sedi della società It a Udine, per aiutare giovani talenti, professionisti e aziende del Triveneto a cogliere i benefici delle tecnologie intelligenti in linea con le priorità di business. “A livello globale si stima un’esplosione delle sperimentazioni sull’intelligenza artificiale: secondo Gartner, entro il 2020 l’86% dei Cio (direttore informatico, ndr) si cimenterà in progetti pilota e il valore di questo business triplicherà dai 1.200 miliardi di dollari del 2018 a 3.900 miliardi entro il 2022”, afferma Fabio Santini, Direttore partner e pmi di Microsoft Italia. Tuttavia, ad oggi “solo il 4% dei Chief information officer ha già implementato progetti di AI e il 70% delle aziende non ha o ha limitate competenze e conoscenze”. L’obiettivo di Microsoft è di “democratizzare l’intelligenza artificiale a vantaggio delle pmi italiane, perché oggi grazie al cloud è una tecnologia a portata di tutti”. Microsoft farà leva sia sulle sue soluzioni sia sul proprio ecosistema di oltre 10.000 partner sul territorio. Ad esempio, in quella che si può definire “l’Advanced manufacturing valley”, l’Industry 4.0 e le tecnologie abilitanti hanno trovato terreno fertile anche in virtù degli incentivi del piano Calenda. “In un contesto dinamico come quello del Triveneto, che rappresenta il 30% del manifatturiero italiano, beanTech si è affermata come abilitatore per portare la digitalizzazione all’interno delle aziende”, spiega il presidente e Ceo della società, Fabiano Benedetti, convinto che le realtà che hanno utilizzato gli incentivi per il 4.0 “siano ora pronte e consapevoli di dover investire in strumenti tecnologici evoluti per incrementare il valore del loro business”.

Please follow and like us:
RSS20
Facebook0
Facebook
YouTube2k
LinkedIn500

Latest News

RSS20
Facebook5k
Facebook
YouTube2k
LinkedIn500